La perfetta pulizia del viso per tutti i tipi di pelle

Ciao a tutti!!!!

Ho deciso di scrivervi questo post perchè ho notato che una delle più frequenti domande sul web è quale sia la routine viso adatta per debellare i problemi di pelle, in particolare (ma non solo) per le pelli a tendenza acneica. Vi parlerò pertanto della routine di pulizia (totalmente ecobio) con la quale mi sto trovando splendidamente (ho una pelle mista e molto sensibile, in alcuni punti con tendenze acneiche).

Ovviamente, per poter raggiungere un risultato concreto, è necessario praticarla con costanza tutti i giorni, mattina e sera (indipendentemente dal trucco indossato durante il giorno) senza lasciarsi scoraggiare dall’assenza di riscontro immediato. A patto di selezionare i prodotti giusti, questo metodo funziona con ogni tipo di pelle e per ogni tipo di problema (salvi ovviamente quelli medici, sui quali non mi esprimo).

La perfetta pulizia prevede tre differenti fasi, tutte parimenti importanti. Eccovi l’elenco delle fasi e i miei suggerimenti.

FASE 1: DETERSIONE CON OLIO

Come prima cosa, bisogna detergere il viso con l’olio, per eliminare tutte le particelle di sporcizia liposolubili (primo tra tutte il trucco, anche se waterproof). In pratica dovete mettere un po’ di olio sul palmo della vostra mano e poi spalmarlo sul viso, insistendo con massaggi circolari sulle zone più sporche (ad esempio gli occhi, nel caso del make up). Non sorprendetevi se assomiglierete a un panda, è una cosa normalissima 😀

A questo punto, rimuovete l’olio (e l’allegata sporcizia) con un panno in microfibra (vanno benissimo gli asciugamani da palestra o i panni per i vetri) inumidito con un po’ d’acqua. Questa operazione si potrebbe eseguire anche con i dischetti di cotone (operazione in realtà decisamente poco eco-friendly), ma ho notato che l’effetto è decisamente peggiore, perchè vengono eliminate solo le impurità più superficiali.

Come scelta dell’olio, posso dirvi che in commercio ci sono olii struccanti (che in genere sono un mix di olii), ma vi consiglio di diffidare da questi e di usare mix di olii fatti da voi oppure un olio a vostra scelta. Una buona soluzione è scegliere l’olio di girasole spremuto a freddo, che è ottimo e si trova anche al supermercato, ma a seconda delle esigenze si può adoperare anche l’olio di argan o quello di vinaccioli o ancora un altro olio che preferite. Se avete problemi di tendenza acneica, evitate però oli con alto potenziale comedogeno, come l’olio di cocco.

Nel blog di Elli  trovate un interessante prospetto sul potenziale comedogeno degli olii.

FASE 2: PULIZIA COL SAPONE

Per eliminare lo sporco residuo (e anche i residui di olio che non sono venuti bia con il panno in microfibra) occorre poi detergere il viso con un sapone, ovviamente scelto in base al tipo di pelle. Dovete, dunque, insaponare il viso e poi sciacquarlo con acqua e rimuovere i residui con una spugnetta bagnata (che fa anche un leggero scrub).

Scegliete il sapone in base al tipo di pelle. La mia personale preferenza va in genere ai detergenti leggeri per pelli sensibili. In particolar modo, nell’ultimo periodo mi sto trovando molto bene con il gel detergente viso lenitivo di Bioearth (comprato da Kosmetika point) e con la saponetta all’amido di riso di Il Fior di Loto che ho preso al Centro Aloe.

FASE 3: TONICO

Per ultimare la pulizia e rimuovendo anche i residui calcarei e per preparare il viso al trattamento occorre usare un buon tonico.

Il mio consiglio è di spruzzarlo direttamente sul viso e massaggiarlo con movimenti circolari.

Potete produrre da soli il vostro tonico usando un idrolato a scelta – ottimo quello di hammamelis – o l’acqua di rose, puro o arricchito con polvere d’aloe e qualche attivo. In alternativa, ve ne sono di molto validi in commercio. Al momento, sto usando il tonico alla bardana e tea tree oil a marchio Kosmetika, preso da qui.

Questa è la routine quotidiana completa. Potete personalizzarla a piacimento a seconda delle vostre esigenze. Ad esempio, di mattina (momento in cui la mia pelle è già pulita e non è truccata, ma soprattutto momento in cui ho una fretta incredibile) io tendo a sostituire le due fasi con una detersione a base di crema detergente, tipo la crema detergente di Dr. Hauschka (di cui vi ho già parlato nel post sui top del 2013) o un sapone homemade simile ad Angeli a fior di pelle di  Lush. Alla fine della pulizia, però, vi consiglio di non rinunciare mai al tonico, che è di grande aiuto per preparare il viso per i trattamenti successivi.

Bene, questa è la mia routine viso quotidiana. Se vi interessa, prossimamente vi racconterò anche della routine viso settimanale utile a scongiurare anche i brufoli più agguerriti.

Mi raccomando, fatemi sapere la vostra opinione, e ovviamente raccontatemi anche la vostra routine di pulizia.

Alla prossima!

xxx

Didi

acqua-di-rose

Annunci

2 thoughts on “La perfetta pulizia del viso per tutti i tipi di pelle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...