Fondotinta Natur’Fluid di Couleur Caramel

1800369_10151894865542136_389287012_n

Ciao a tutti!

Immagino che tutte voi, chi più, chi meno, adoperate regolarmente il fondotinta. Chi di voi è una patita del bio sa anche che è davvero difficile trovare un fondotinta liquido totalmente bio che non ci faccia rimpiangere i cari vecchi prodotti industriali. Bene, nella ricerca incessante del fondotinta perfetto (ed essendo disposta anche a spendere qualcosa di più per un prodotto così importante) ho deciso di acquistarne uno di una marca decisamente VIP tra quelle di cosmetici bio. Ho quindi provato il fondotinta liquido Natur’Fluid di Couleur Caramel (n. 11, visto il mio noto pallore), costo 29,90€ per 30 ml, acquistato da Ecopoint Dolomiti.

L’inci del prodotto è:

Aqua (Water) – Rosa Damascena Flower Water – Glycerin – Glyceryl Stearate Citrate – Sesamum indicum (Sesame) seed oil – Prunus armeniaca (Apricot) kernel oil – Dicaprylyl ether -Polyglyceryl-6 distearate – Camelina sativa seed oil – Coco-caprylate/caprate – Persea gratissima (Avocado) oil -Theobroma cacao (Cocoa) seed butter – Benzyl alcohol – Stearic acid – Palmitic acid – Tocopherol – Helianthus annuus (Sunflower) seed oil – Dehydroacetic acid – Xanthan Gum – Sodium citrate – Citric acid – Parfum (Fragrance) – D-Limonene – Geraniol – Linalool.

L’elenco degli ingredienti è molto buono: confrontandolo col biodizionario possiamo vedere che sono quasi tutti indicati col colore verde, che c’è qualche giallo e nessun rosso. Anche provato sulla pelle devo dire che la qualità si vede: impalpabile, a rapido assorbimento, nient’affatto comedogeno. Da questo punto di vista, pertanto, è un ottimo prodotto. C’è, tuttavia, un “però”. L’idea di base di questo fondotinta, come si evince anche dalla descrizione del prodotto, è quella di dare un effetto “nude”. Bene, se l’idea era (solo) quella, il risultato è più che ottenuto: il fondotinta non si vede per niente!!!!

Insomma, l’effetto è più che naturale, ma la coprenza rasenta lo zero. Giusto per farvi capire, l’effetto che si ottiene è inferiore a quello di qualsiasi BB cream. Ora, diciamocelo pure, la logica di un fondotinta è quella di coprire, uniformare l’incarnato, mascherare le imperfezioni ecc.; se un fondotinta non dà nessuno di questi risultati, se è esattamente come non averlo, che senso ha metterlo? Ok, potrebbe essere considerato un’ottima crema viso, ma come make up lascia un po’ a desiderare. Insomma, da un prodotto che costa 30€ mi aspetto qualcosa di più…

Il mio voto per il prodotto è dunque 6-: riciclabile come crema viso, ma non adoperabile affatto come fondotinta! Interessante sarebbe, a questo punto, capire com’è il fondotinta coprente della stessa marca. Io però, dopo aver buttato 30€, non me la sento di testarlo (spero che non mi biasimiate per questo). E voi avete provato i fondotinta Couleur Caramel? Come li avete trovati? Fatemi sapere con un commento.

xxx

Didi

Annunci

4 thoughts on “Fondotinta Natur’Fluid di Couleur Caramel

  1. Ciao,
    ti faccio i complimenti per questa tua bella recensione. Anch’io tengo un blog che parla del mondo bio in generale ed ha una sezione dedicata ai cosmetici naturali, e vedo che Couleur Caramel è molto apprezzata dai lettori.
    Ciao!

    • grazie mille per i complimenti: sono sempre graditi. Faccio tutto il possibile per dare recensioni obiettive, in modo da evitare brutte sorprese a chi acquista i prodotti. Couleur Caramel è una marca in generale molto apprezzata (anche da me), sebbene questo fondotinta non sia di certo il suo prodotto migliore.
      Appena avrò un po’ di tempo, pubblicherò nuove recensioni di prodotti di questo marchio.
      Per ora ti saluto e magari appena possibile mi farò un giro del tuo blog per leggere le tue recensioni.
      xxx
      Didi

  2. Ciao,
    cercavo info proprio su questo prodotto e sono approdata qui. Grazie x la tua recensione. Mi eviti una ricerca ed una spesa inutile.
    Conosco Couleur Caramel da prima che approdasse in Italia.
    Alcuni suoi prodotti sono per me insostituibili (terra, matita occhi…l’unica che ho sperimentato,tra le bio, con ottima scrivenza e tenuta), ma con i fondotinta non ci siamo proprio. L’Hydracoton ha performance incredibili, peccato che con un utilizzo costante ci si ritrovi con il viso ricoperto da micro brufoletti sottopelle (leggendo un po’ in internet potrete constatare che è accaduto a molte, me inclusa). Quello in stick invece è un po’ pastosetto..tende quindi, con le ore, a segnare le rughette d’espressione.
    E pensare che prima di mettere sul mercato l’Hydracoton ne producevano uno fluido che era una meraviglia sotto ogni profilo!….peccato…
    Spero che queste poche info possano esservi utili.

    Buona giornata!

    Elena

    • Grazie mille del tuo commento (anche questo molto utile, visto che l’hydracoton mi stava tentando non poco). Speriamo che trovino il giusto compromesso e migliorino le formulazioni: è un vero peccato che una casa cosmetica di così grande prestigio non riesca a produrre un buon fondotinta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...